Crea sito

Terremoto & Tsunami in Giappone

Terremoto e danni dello tsunami in JA

Sono passate 24 ore da quando il peggior terremoto degli ultimi 140 anni ha colpito il largo del nord-est del Giappone. Ha fatto registrare 9,0 gradi della scala Richter e innescando uno tsunami con onde alte fino a 10 metri. Nella prefettura di Miyagi più di 10.000 morti,altre prefetture colpite duramente, pericolo nucleare per paura di radiazioni, alcune centrali colpite duramente dal sisma.

L’Associazione Nazionale “Japan Amateur Radio League” (JARL) tramite il Segretario Ken Yamamoto JA1CJP fa sapere in una nota alla comunità radioamatoriale mondiale che il disastro sembra aver al momento già fatto più di 1.300 vittime, ed il numero di dispersi è ancora in strabiliante aumento. I danni alle cose  sono stati immani, un vero e proprio cataclisma.


La JARL regionale JA7RL stazione HQ è  coinvolta nella comunicazione di emergenza per sostenere il salvataggio e il coordinamento dei soccorsi alle popolazioni Giapponesi.

Ken JA1CJP  fa sapere che si stanno usando le frequenze:

7 MHz SSB, 144 MHz SSB / FM e 430 MHz SSB / FM.

La frequenza di 7.043  è controllata da JR3QHQ  direttore della filiale di Osaka della JARL.

Egli è in grado di raccogliere informazioni sulla catastrofe alla radio che poi  trasmette via internet.

La frequenza di 7.075  è gestita da JL3YSP a Wakayama di tanto in tanto. Mentre 7.030 kHz è la frequenza di emergenza JARL per le comunicazioni  nel loro bandplan è in uso da JA7RL (JARL stazione regionale HQ)Dal quartier generale della JARL si invitano tutti i Radioamatori a tenere libere queste frequenze per gli aiuti alle popolazioni Giapponesi


Il Giappone ha 1,3 milioni di Radioamatori e non ha bisogno di comunicazioni di emergenza o di aiuto esterni, anche se questo è stato gentilmente offerto da altre associazioni di Radioamatori Internazionali.

Ken JA1CJP ha detto in sostanza, che gli sforzi fatti sono puramente volontari. Nessuna comunicazione d’emergenza  è stata  finora organizzata.

La copertura televisiva al momento racconta  le storie strazianti del terremoto e dello tsunami che ha spazzato via molte città intere costiere Giapponesi, facendosi sentire in  in tutto il Pacifico e pefino nella costa ovest americana.

I radioamatori come sempre in queste brutte occasioni sono sempre i primi ad accorrere per  aiutare le popolazioni colpite,  dando un notevole contributo per organizzare gli aiuti e  coordinare gli sforzi con le autorità governative. Come Radioamatore mi unisco al cordoglio per le vittime del disastroso terremoto, sono vicino al popolo Giapponese e agli amici Radioamatori tutti.

https://youtu.be/eeLlySDmjuw

Be Sociable, Share!

Author: IT9RZU

Share This Post On