Crea sito

Il (mio) Qsl Bureau

l’A.R.I.

( Associazione Radioamatori Italiani )

Ecco come si presenta la  mia piccola stazione radio quando preparo le mie Qsl (cartoline) che debbono essere spedite dalla nostra Associazione in tutto il mondo. Le mie QSL sono semplici nella grafica e sopratutto, interamente fatte “home made”. Un buon programma di log, del cartoncino, una  stampante  e…il gioco è fatto!

Ma a cosa servono le QSL ?

In pratica, ogni Radioamatore munito di licenza, per accedere ai numerosi diplomi, concorsi, trofei, premi ecc. istituiti dalle varie associazioni internazionali, prima tra tutte  l’ARLL (L’associazione dei Radioamatori Americani) deve  comprovare, appunto con la QSL  in suo possesso, di aver collegato quel determinato paese (country), isole, province, contee, zone,stati,regioni ecc. in determinate frequenze  e/o  modi operativi  ad  es. Fonia, CW, Digitale, FM.

Il Radioamatore, quando effettua un QSO ( collegamento) con un’altra stazione radio chiede che le venga confermato con la QSL.  La QSL sarà quindi, la conferma tangibile dell’avvenuto collegamento radio tra le due stazioni. Vedremo poi  più in avanti, quali sono le varie opzioni sull’invio e sulle conferme delle QSL,da un pò di anni, queste possono esssere confermate anche da un servizio on line semplice e meno dispendioso del classico invio delle cartoline, messo a disposizione di tutti i Radioamatori dalla ARLL, stiamo parlando di L.O.T.W.  (Logbook Of The Word).

Anch’io confermo i miei QSO – QSL via LOTW !!

I diplomi più ambiti dai Radioamatori di tutto il mondo sono:

il DXCC, il WAS, il WAZ, il WAC, il DXCC CHALLENGE, il VUCC e moltissimi altri ancora!!!

CENTO  PAESI (coutry-entità) COLLEGATI

TUTTE LE “ZONE”

TUTTI GLI STATI AMERICANI

VHF/UHF Century Club Award

The DeSoto Cup

MILLE COUNTRIES IN TUTTE LE BANDE,  DAI 160 AI 6 METRI !!

 

Quindi un Radioamatore che abbia collegato ad esempio, tutti i countries  possibili, in vari modi, ed in varie frequenze è un Radioamatore molto apprezzato e stimato dalla comunità Radioamatoriale per la grande esperienza maturata, e che ha dedicato moltissimo  del suo tempo in radio e…. per molti anni!!!

Vediamo intanto cos’è il servizio QSL Bureau.

Il servizio di QSL Bureau nasce dalla collaborazione di tutte le Associazioni Nazionali che fanno parte della IARU.

La IARU ( The International Amateur Radio Union) è l’organismo internazionale che riunisce quasi tutte le Associazioni dei Radioamatori del mondo.

Tutti sanno, o possono immaginare, quanto costerebbe inviare un dato   numero di QSL via diretta con busta e francobollo per ognuna.Per ovviare a questo problema è stato creato il Bureau. Per il fatto stesso di far parte della IARU, le varie Associazioni Nazionali hanno accettato di gestire il Bureau nel loro Paese. Il servizio di QSL Bureau consente di abbattere costi altrimenti proibitivi e, nello stesso tempo, permettere di inviare un alto numero di QSL in tutto il mondo.

In pratica, ogni Associazione si impegna a raccogliere le QSL dei propri Soci, ad impacchettarle ed a inviarle alle Associazioni sorelle. Allo stesso modo vige l’impegno di ricevere, smistare e consegnare le QSL che arrivano dalle altre Associazioni. Perché il servizio sia capillare ed efficiente, è necessario che ciascuna Associazione si adoperi per organizzare, nel proprio Paese, un sistema di raccolta delle QSL in partenza verso l’estero ed uno analogo di distribuzione delle QSL in arrivo.

Infatti,per mantenere i costi il più bassi possibile, è necessario che tutte le QSL che devono essere inviate all’estero siano raccolte in un unico punto e, da qui, smistate ai vari Paesi nel modo più economico possibile, cioè per Posta di superficie.Percorso contrario dovranno seguire le QSL in arrivo dall’estero. Perverranno tutte in un unico punto e poi saranno divise e spedite alle sedi periferiche.

Ovviamente i tempi non possono essere brevi come se ciascuna QSL venisse inviata per via diretta ma la grande differenza di costi compensa largamente l’attesa. Basti considerare che, mediamente, una QSL inviata per via diretta costa circa 0,60 Euro senza contare eventuali Dollari o IRC inseriti per la risposta mentre i Soci ARI, con il pagamento della Quota Sociale, hanno diritto all’invio (ed alla ricezione) di un quantitativo illimitato di QSL.

Per poter gestire questo servizio, ogni Associazione ha dovuto organizzarsi in base, soprattutto, al numero dei propri Soci ed al budget disponibile. Per le piccole Associazioni la gestione non sarà un problema dato il limitato numero di QSL da smistare mensilmente. Alcune Associazioni, inoltre, inviano le QSL ai loro Soci solo saltuariamente, non a scadenze fisse. Alcune chiedono un contributo economico extra mentre altre fanno pagare il servizio a parte.

Ci sono anche Associazioni che hanno dovuto limitare il servizio a causa degli alti costi di gestione.

Chiunque abbia a che fare anche solo con le proprie QSL, si renderà perfettamente conto che il servizio può essere effettuato solo manualmente infatti non esistono macchine in grado di svolgere questo lavoro.

Come detto, ogni QSL Bureau deve essere necessariamente composto da due parti: una dedicata alle QSL che arrivano dall’estero e che sono indirizzate ai radioamatori Italiani ed una dedicata alle QSL che i radioamatori Italiani indirizzano ai colleghi stranieri.

Per comodità, i due Bureau vengono chiamati, rispettivamente, Bureau Italia e Bureau Estero.

Per motivi organizzativi, l’ARI ha ritenuto di dividere in due il Bureau Italia in modo da sveltire ulteriormente il servizio e da ridurre al minimo le giacenze ed i tempi di attesa.

Ovviamente il Servizio QSL Bureau è aperto a tutti i Soci ARI (OM e SWL) in regola con la Quota Sociale e nel rispetto delle disposizioni del CD, che possono farne libero uso sia in entrata che in uscita senza alcun costo accessorio purché la consegna ed il ritiro delle QSL venga effettuato tramite la propria Sezione.

In caso di Servizio Diretto è necessario integrare la Quota Sociale con la Quota Servizio Diretto. Non è facile rendere l’idea di quanto lavoro ci sia dietro al Bureau. E’praticamente impossibile quantificare il numero di ore lavorative perché lo smistamento consta di parecchie fasi non equiparabile le une alle altre.
Anche parlare di pesi non è facile perché le stesse QSL vengono riprese in mano parecchie volte e quindi i pesi si assommano.

Provate ad immaginare quanto segue:

In un chilo di QSL ci sono, mediamente, 300/320 cartoline,

ogni QSL destinata ai Soci ARI viene ripresa in mano, nelle varie fasi della lavorazione, dalle 5 alle 7 volte,

ogni anno vengono trattati dai Bureau ARI circa 9.000 chilogrammi complessivi di QSL,

il Bureau Italia gestisce circa 3.600/4.000 Kg di cartoline pari a circa 1.100.000 QSL da prendere in mano dalle 5 alle 7 volte ciascuna.

il Bureau estero gestisce circa 4.800/5.200 Kg di cartoline pari a circa 1.500.000 QSL da prendere in mano 4 volte ciascuna.

un pacchetto di QSL del peso di un chilo “misura” circa 9 centimetri di altezza.

9.000 chili moltiplicato 9 centimetri fa 81.000 centimetri pari a… quant’è alto il vostro traliccio?

Continua…….

Be Sociable, Share!